Digestione lenta e difficile
Una digestione lenta e difficile è un disturbo piuttosto comune, a volte passeggero, legato soprattutto al consumo di alimenti pesanti ed eccessivamente ricchi di grassi, a volte invece è il sintomo di malattie a carico dell’apparato gastroenterico. Vediamo quali sono le cause e i rimedi per una cattiva digestione.
Digestione lenta e difficile sintomi
Una difficoltà di digestione è spesso accompagnata da altri sintomi come:

mal di stomaco;
nausea e vomito;
gonfiore;
crampi addominali;
diarrea;
costipazione;
feci maleodoranti e feci molli.

Digestione lenta e difficile cause
Se le difficoltà di digestione non si ripetono nel tempo e si verificano sporadicamente sono legati molto probabilmente ad un pasto troppo abbondante, carico e ricco di grassi. I cibi fritti rappresentano una delle cause più frequenti della digestione lenta perché l’olio usato per friggere è difficilmente digeribile. Alcune intolleranze ed allergie alimentari, come quelle al glutine o al lattosio, possono manifestarsi proprio con una digestione problematica.
Digestione lenta e difficile rimedi
Cosa mangiare se si soffre di cattiva digestione? Quali sono i rimedi più efficaci per chi soffre di continui problemi di digestione? Ecco qualche consiglio. Innanzitutto attenzione, come detto, a ciò che si mangia. Se si sta soffrendo da qualche tempo di digestione faticosa è bene mangiare cibi leggeri, facilmente digeribili, evitando grassi, fritti e alimenti pesanti. Alcune tisane possono favorire la digestione e ridurre il reflusso: si tratta di prodotti a base di sostanze naturali. Può essere utile anche un granulato effervescente come la Citrosodina.
Quale trattamento consigliamo?
Consigliano di assumere integratori intestinali che aiutano a regolarizzare il transito intestinale e a favorire la digestione.
Quando devo rivolgermi al medico?
Se si soffre di continui problemi di digestione e che non si risolvono spontaneamente mettendo in atto dei cambiamenti nello stile di vita e nella dieta è bene rivolgersi al medico che potrà indagare con appositi esami e capire se la digestione lenta sia o meno il sintomo di una patologia gastroenterica.
Quali buone abitudini devo seguire?

Mangiare in modo equilibrato, facendo frequenti pasti più leggeri invece che un solo, grande pasto;
masticare lentamente e con cura i cibi;
non bere alcolici perché l'alcol rallenta la digestione;
non fumare: il tabacco favorisce la produzione di acido nello stomaco;
non stendersi subito dopo aver mangiato, la sedentarietà ostacola il processo di digestione.